Massimiliano Gardellin

Sono nato ad Ivrea, provincia di Torino, il 18 novembre 1986.

A seguito della partecipazione al Progetto Erasmus presso l’Università spagnola di Alicante nel corso dell’anno accademico 2009/2010, mi sono laureato in Giurisprudenza nel 2012 presso l’Università di Torino con una tesi in Diritto comparato italiano – spagnolo, avente ad oggetto lo studio del nesso causale nell’ordinamento spagnolo e nei Paesi del Sudamerica.

In seguito alla laurea, dopo aver svolto la professione di “chercheur d’héritage” presso uno Studio di Genealogia successoria con sede in Francia ho iniziato la pratica forense presso un primario studio legale di Ivrea nell’ambito del diritto civile; dal febbraio 2015 ho proseguito il tirocinio forense nel campo del Diritto del Commercio Internazionale presso lo studio Mantelli Davini Avvocati Associati sotto l’egida guida dei Soci Fondatori.

Superato l’Esame di Stato di Avvocato nel 2017 ed iscritto all’Ordine degli Avvocati del Foro di Torino, esercito la professione forense con passione curando la preparazione e la competenza professionale mediante lo studio e la regolare partecipazione a convegni, seminari, workshops su temi di diritto dei contratti, del commercio e del contenzioso internazionale, nonché di diritto ereditario internazionale e family business

Dal 2021 Consigliere del Direttivo AIGA (Associazione Italiana Avvocati Italiani) Sezione Ivrea e Membro del Dipartimento di Internazionalizzazione e Fondi Europei di AIGA Nazionale.

La mia area di attività prevalente è la consulenza ed assistenza in materia di contratti internazionali, contenzioso internazionale e arbitrati internazionali in favore di imprese italiane ed estere operanti sui mercati locali e transnazionali e nel campo delle successioni internazionali e del family business.

2017
Corte di Appello di Torino, Esame di Stato
Abilitazione all’esercizio della Professione di Avvocato
Prove scritte: diritto civile e diritto penale
Prove orali: diritto commerciale, diritto processuale civile, diritto dell’Unione Europea, diritto privato internazionale, diritto del lavoro, ordinamento forense

2012
Università degli Studi di Torino, Facoltà di Giurisprudenza, Torino
Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza
Tesi in diritto comparato: “il nesso causale nei Paesi di lingua spagnola”

2009-2010
Universidad de Alicante, Facultad de Derecho, España
Erasmus Project
Esami di diritto spagnolo : Derecho del consumo, Internet y Derecho, Etica y Derecho, Sociologia del Derecho, Derecho Romano, Historia del sindicalismo

2005
Liceo Scientifico Statale Antonio Gramsci, Ivrea
Diploma di maturità scientifica

Italiano: madrelingua

Inglese, Francese e Spagnolo: lettura, scrittura e capacità di espressione orale eccellente

dal 2017
Mantelli Davini Avvocati Associati, Torino
Avvocato Junior
Aree di attività: Diritto degli affari e del commercio Internazionale, con attività prevalente di consulenza nella contrattualistica internazionale e nell’assistenza di imprese italiane ed estere nel contenzioso davanti alle competenti autorità di giustizia ordinaria nazionale e internazionale e in procedimenti arbitrali nazionali ed internazionali in ogni fase (stragiudiziale, giudiziale ed esecutiva).Consulenza ed assistenza in materia di diritto ereditario internazionale con riferimento a successioni aperte in Italia e all’estero.

2015-2017
Mantelli Davini Avvocati Associati, Torino
Praticante Avvocato con abilitazione al patrocinio sostitutivo
Aree di attività: diritto societario e del commercio internazionale, diritto fallimentare e procedure concorsuali locali ed internazionali.

2013-2015
Studio Legale di Diritto Civile, Ivrea
Praticante Avvocato
Aree di attività: diritto civile, diritto delle assicurazioni e recupero crediti.

2012-2013
Studio Genealogico di Diritto Ereditario Internazionale, Lyon, France
Chercheur d’héritage (“Cacciatore di eredità”)
Aree di attività: Ricerca genealogica di eredi ignoti di eredità giacenti con devoluzione e liquidazione in loro favore del patrimonio ereditario del de cuius a loro ignoto prima del trasferimento ex lege allo Stato, previa negoziazione di un contratto di rivelazione mediante il quale, in cambio di una percentuale sul patrimonio viene “rivelato” il nome del de cuius fino a quel momento ignoto all’ erede (spesso un collaterale di quinto o sesto grado che aveva perso le tracce di famiglia).

Cerchi un'altra Expertise?

Marcello Mantelli

Socio Fondatore

Luca Davini

Socio Fondatore